Bookmark and Share

Meditazione Globale per il Solstizio

21 giugno 2013


Anime dilette,

Ancora una volta, siamo invitati a partecipare come Uno attraverso una Comunione mondiale delle anime, venerdì 21 giugno alle 05:04 Tempo Universale (cliccare QUI per trovare il tempo corrispondente locale - che è 07:04 a Roma), il momento esatto del solstizio d'estate nell'emisfero nord, e il solstizio d'inverno in quella meridionale.

In questo giorno, dopo una consigliata meditazione preparatoria di 30 minuti, Uniamoci tutti in uno stato di perfetta Coscienza dell'Unità, focalizzando sulla gioia di condividere insieme questo momento di pura beatitudine, consapevoli che attraverso il nostro senso risvegliato alla Divina Unità dell'intera creazione sperimentiamo il Sé, godendoci la sua vitalità squisita, e sentendo la Presenza Onnipotente della Fonte Creatrice che scorre attraverso Tutto ciò che è. Rimaniamo altresì profondamente consapevoli, in questi momenti benedetti di grazia ed estasi formicolante, che la spiritualizzazione sempre in corso dei regni inferiori di questo universo è di promuovere la sua espansione attraverso la nostra celebrazione comune e di amare il riconoscimento del nostro ruolo sacro come anime viventi, incarnato in questo piano fisico per il bene di elevarla sempre più in risonanza con la vibrazione dell'Amore nel cuore del Tutto ciò che È.

Non sottovaluteremo mai il potere della nostra Unione per realizzare rapidi e veloci cambiamenti miracolosi intorno a noi. Con la stessa radianza della nostra presenza ancorata nei regni più elevati della realtà universale, e in connessione cosciente con la nostra universale unità di anime unita al Sè, favoriamo il risveglio di ogni altra anima intorno a noi, e molto, molto al di là, radiante la Gioia, l'Amore e la Beatitudine che sono al centro della nostra stessa natura. Siamo stati a poco a poco addestrati, come se stessimo seguendo il nostro cammino collettivo Dorato di Luce, per diventare ora come fari di luce inondando i regni eterei di questa sfera planetaria vivente con filoni inesauribili di amore, rivelando il percorso successivo con la nostra presenza illuminante, e mostrando come attraverso il nostro cammino spirituale quali pionieri della Nuova Era di Amore che ora albeggia sulla Terra.

Se avete voglia di farlo dopo il 21 giugno in preparazione di questa Comunione mondiale delle anime, è possibile utilizzare i seguenti 12 Chiavi del Ricordo forniti durante il processo di 3 anni che culminò con il 21 dicembre inglobamento 2012 Meditazione Cosmica per il Solstizio...

Io Sono Amore…
Io Sono Luce…
Io Sono Pace…
Io Sono Armonia…
Io Sono Compassione…
Io Sono Perdono…
Io Sono Gentilezza…
Io Sono Bontà…
Io Sono Misericordia…
Io Sono Guarigione...
Io Sono Gioia...
Io Sono Beatitudine...
Io Sono Perfezione...


... intensamente sentendo ciò che ciascuno di queste chiavi sacri evoca in voi... e poi fondendo loro tutto in finale 'Io Sono Uno' chiave sperimentato 6 mesi fa, esprimendolo cioè dal grembo della vostra anima all'apice del di questa Meditazione Globale per il Solstizio, alle 05:04 UT, e permettendo per un momento atemporale l'intero spettro dell'Unicità di fluire attraverso tutta vostro essere e irradiano in tutte le dimensioni della Creazione, per il Bene Supremo di Tutti come Uno.

Ancora una volta nell'Eterno Ora
noi Respireremo come Uno,
Penseremo come Uno e
Siamo Uno....




Poi, ogni volta che ti senti pronto a concludere questa celebrazione sacra della nostra Unità ritrovata, si può leggere la seguente affermazione, ad alta voce o nel sacro santuario della vostra anima, e utilizzare sistematicamente per ancorare ulteriormente nella vostra coscienza questa realtà antica che si sta ricordando sempre più.



Io sono un Anima Universale
Una scintilla cristallina dell'Infinito
Che esiste in tutti i regni dimensionali.


Io so Chi sono
e realizzare il più alto Obiettivo dell'Amore
come Uno con Tutto Ciò Che È.

Io manifesto il mio Sé qui e ora
nella Mia Creazione in costante espansione
uniti a questa sfera di Luce Vivente.

Io irradio Amore

e brillano eternamente la Sua radianza
verso e attraverso Tutto Ciò Che Vive.

Io sono un Anima Universale

e l'unico scopo della mia esistenza
è di ESSERE tutto Ciò Che Sono.

Così sia e così è.



Acquisire la conoscenza per partecipare a Tutto ciò che è


Come si può raggiungere spontaneamente ed a piacimento la coscienza incontaminata e visualizzarla con occhi nuovi come quelli di un bambino la cui mente non è ancora ingombra con la programmazione culturale invasiva che spinge a classificare, a confrontare e a giudicare tutto ciò che percepiamo come buono o cattivo con i nostri pensieri, attraverso il Filtro distorsivo del pregiudizio radicato dalle precedenti esperienze?

Vivere la consapevolezza assoluta è ciò che si avvicina di più a questo stato di coscienza incontaminata. Inoltre, essendo in grado di conseguire una comprensione più profonda* per la magica bellezza di ciò che agita all'improvviso la nostra anima quando viene rapita dalla percezione intrisa dalla grazia ineffabile di un paesaggio reale o virtuale, di una musica reale o immaginaria, di una presenza vicina o lontana deliziosamente immersa nei nostri cuori... destinata a deliziare ed a commuovere fino alle lacrime anche il viaggiatore universale più incallito. Questo è probabilmente ciò che il Buddha stava vivendo ai piedi del suo albero ... Questo è ciò che ognuno di noi, quali anime che vivono l'esperienza di una vita in un corpo umano, imparano a riscoprire, nonostante la folle vertigine delle molteplici spesso mortificanti stimoli sensoriali a cui siamo esposti oggi.

Se potessimo completamente mettere da parte la predisposizione a mettere in secondo piano qualsiasi precedente esperienza ogni volta che ci colleghiamo con un altro essere, caro o no, e guardare in profondità nello specchio dell'anima che viene riflessa attraverso il suo/i suoi occhi, e far finta che in realtà è la prima volta che vediamo questo essere, dopo l'attesa di anni per il gioioso momento di questo incontro, immaginando la profondità dello scambio di intuizioni e di energia che ne deriverebbe... Soprattutto se i due esseri comunicanti sono entrambi profondamente riconoscenti della bellezza del prezioso momento in cui due anime si parlano tra loro, in unione, condividendo lo stesso sentimento di amore incondizionato e la stessa pertura mentale verso l'altro.

Questa è precisamente la benedizione che viene data a noi ogni volta che prendiamo di nuovo il bastone del pellegrino per tornare ad occupare il corpo e la mente di un essere fisico in una delle innumerevoli dimore del Creatore di questo universo straordinario che è stato creato per essere la Sua presenza in ciascuno di noi. Tutti i ricordi, dolci o dolorosi, vivaci o velati, ereditati attraverso la miriade di vite che abbiamo speso esplorando questo vasto universo e quasi del tutto inaccessibili alla coscienza di questa nuova incarnazione ed essere coinvolti per la "prima" volta alle sue sensazioni per le vibrazioni emananti da tutto. Gli occhi freschi, privi di pregiudizi distorcenti, attraverso i quali passano in rassegna i suoi genitori, scoprendo a poco a poco l'ambiente familiare in cui si svilupperà una nuova identità e utilizzarlo per interagire con gli altri esseri di questo mondo, questo è il prezioso dono della vita senza il quale una spontaneità così spensierata, priva di qualsiasi ricordo di esperienze precedenti, piacevoli o dolorose, sarebbe semplicemente impossibile.

Godiamoci questo dono inestimabile, e diamo la benedizione fingendo ancora una volta che è la prima volta che apriamo gli occhi a contemplare le meraviglie del tutto perfette che il Creatore offre allo sguardo... e di capire che solo un Essere intrinsecamente perfetto, consapevole di esserlo, può riconoscere la perfezione assoluta di tutto ciò che è.


* Tale profondo apprezzamento è possibile solo a causa delle esperienze maturate attraverso innumerevoli incarnazioni, che permette al subconscio di apprezzare la qualità unica di un momento benedetto di felicità in mezzo alle prove senza fine ed emozioni di incarnazioni successive. È anche possibile passare oltre ogni giudizio, attraverso il raggiungimento di un stato di essere in cui prevale la trasparenza assoluta – perché la Coscienza del Creatore, osserva e percepisce tutto attraverso la nostra coscienza, ed è per Sua natura incapace di dare il minimo giudizio... E per armonizzare noi stessi con essa, dobbiamo fare lo stesso. Solo in questo stato di assoluta trasparenza, di amorevole gentilezza perfetta verso tutti gli esseri manifestati nella Creazione ed anche verso quelli in fondo alla scala vibrazionale, che possiamo essere in risonanza con la Coscienza del Creatore di infinito Amore, e, quindi, percepire e godere di tutto ciò attraverso il Suo punto di vista onnisciente.

Un tale stato di assoluta trasparenza richiede una rinuncia di tutti i codici di valori, quelli giudeo-cristiani, in particolare, che sono stati instillati in noi, perché formino un filtro deformante che impedisce di apprendere direttamente la pura Luce di Amore assoluto. Al fine di eliminare questi valori deformanti, per lasciare al nostro senso di individualità di sciogliere tutti questi filtri percettivi che costituiscono la base per i giudizi moraleggianti che devono essere eliminati, in particolare quelli con i quali giudichiamo noi stessi. Questa è la chiave per il vero amore incondizionato verso se stessi e tutti gli altri aspetti del Sé... come Uno con Tutto Ciò Che È.



Se non potete prendere parte a questa meditazione sincronizzata a livello globale nel momento esatto, scegliete qualunque altro momento di quel giorno e di quel weekend che sia appropriato per voi e seguite la procedura suggerita sopra, proiettandovi mentalmente nel momento esatto in cui questo ha luogo nel Continuum Temporale, sapendo che il tempo è semplicemente un'illusione dal nostro punto di vista fisico e che il potere del nostro intento focalizzato può facilmente superare questa illusione.

Se potete fare questa meditazione ed attivazione del ricordo insieme ad altre anime, i suoi effetti saranno amplificati proporzionalmente all'intensità del vortice di Amore e Luce generata da queste anime riunite. Che meditiate da soli o in gruppo, siate sempre consapevoli che molte altre anime da altre dimensioni di esistenza stanno partecipando alle nostre esperienze ogni volta che ci dedichiamo a questi sacri momenti di comunione con Tutto Ciò Che È.

Per comprendere il significato dei Solstizi in tutte le culture nel mondo, consultate l'articolo di Wikipedia al riguardo.

Se si desidera utilizzare un sottofondo musicale d'ispirazione durante la tua meditazione preparatoria, a partire da 30 minuti prima 05:04 UT, la canzone Angels of Comfort dall'album Angelic Music da Iasos al seguente LINK è suggerito. Se si desidera rivedere, meditare e contemplare le 12 affermazioni che accompagnano il 12 Chiavi del Ricordo menzionato sopra, clicca QUI. Se avete bisogno istruzioni scritte quanto a come si può raggiungere uno stato di meditazione profonda, che troverete QUI un metodo di base di meditazione.

Questa Meditazione Globale per il Solstizio – 21 giugno 2013 è archiviato
http://www.earthrainbownetwork.com/FocusArchives/MeditazioneSolstizioGiugno2013.htm

Please note that French, Portuguese, Dutch and Italian versions are available through http://www.earthrainbownetwork.com/FocusArchives/home.htm

Se questa e-mail è stato trasmesso a voi e desidera iscriversi per essere informato su future meditazioni globali, è sufficiente inviare una email a globalvisionary@earthrainbownetwork.com con "Per favore aggiungetemi alla vostra lista di sottoscrizione" nel campo oggetto della tua email.

Il vostro aiuto nel far circolare questa informazione sarebbe molto apprezzato.